Dell’obbedienza

Ecco, inizia la parte difficile, relazionarsi con gli altri.

Lo so, è inutile rispondermi che devi ancora nascere e gia si prospettano difficoltà da superare ma purtroppo cosi va il mondo.

Relazionarsi con gli altri è una cosa fondamentalmente rognosa, tutti richiedono che tu li capisca, assecondi le loro aspettative ma pochi capiranno ed asseconderanno le tue.

Iniziamo da noi, mamma e papa

Vedrai che fin dall’ inizio saremo i tuoi despoti, non fare quello, non andare li, no la, no su, no giu

Inutile dire che lo faremo nel tuo bene o almeno quello che noi giudicheremo essere il tuo bene.

Ecco su questo punto non ci potrai fare nulla, capirai che da bimbetto il tuo potere contrattuale è praticamente zero.

Tu potrai tentare di convincerci con  capricci o sorrisi ben calibrati ma sai mamma e soprattutto papa sono testardi come muli e difficilmente cambieranno idea

Il problema è che vedi figlio mio, tutta la nostra vita è governata da regole alle quali tutti noi dobbiamo sottostare prima o poi.

Sai la cosa buffa? Tuttosommato non è un sistema malvagio.

Tutti noi siamo un po anarchici, ci piacerebbe fare tutto quello che ci passa per la testa, Libertà è una parola che ancora oggi per me ha un fascino ed un valore meraviglioso.

E proprio per questo l’obbedire diventa un valore, l’ atto nobile, del sacrificare parte della propria liberta in nome del vivere civile, il rispettare le autorita, chiaramente quando queste siano rappresentate da persone giuste  anche loro obbedienti a principi e regole.

Personalmente papa è sempre stato un disubbidiente, testone e vagamente arrogante, per cui sono la persona peggiore per scrivere su questi concetti.

A me tutto questo suonava un po come fuffa retorica, forse in parte lo è…Mio padre (e tuo nonno) mi predicava prolissamente per ore di seguire le regole, di uniformarmi al buon vivere quotidiano.

Con me a volte venivano utilizzati anche trucchetti :” se vorrai a Natale la bicicletta o il giochetto nuovo per la console, ti tocchera fare il bravo..”

Beh mi piacerebbe riuscire a spiegarti che le regole purtroppo e per fortuna ci sono, ne incontrerai tantissime durante la tua vita, vorrei solo che imparassi a giudicare quelle  da rispettare e quello magari da contestare, ricordando che qualsiasi strada tu scelga dovrai affrontarne le conseguenze.

In realtà il relazionarsi con gli altri bipedi abbraccia un campo molto piu ampio, questo è solo un passo che noi faremo insieme..

Sulla bicicletta a Natale ci potremo lavorare sopra ma mi sa che la moto fino a 18 anni te la puoi scordare..

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...